mercoledì 19 giugno 2019
Eccellenza
La difesa tricolore riparte dalla conferma di Pozza

«O capitano, mio capitano!». Bastano i numeri di Cristian Pozza - 170 presenze con 12 gol in 6 stagioni all'interno della Prima Squadra - per capire la grandissima importanza della sua conferma in vista del ritorno del Mori S.Stefano nel prossimo campionato di Eccellenza. Il difensore marcolino, classe 1996, rientra stabilmente nel roster gialloneroverde già dalla primavera 2013 e dalla scorsa estate, a soli 22 anni d'età, indossa pure la prestigiosa fascia di capitano. Un ruolo nuovo, e senz'altro difficile, all'interno di un organico giovane e voglioso di puntare in alto che il nostro Cristian ha saputo ricoprire con determinazione, abnegazione e crescente autorità nell'arco di un torneo ricco di ostacoli, che ha visto i nostri colori primeggiare dalla prima all'ultima giornata. Un ragazzo che, all'ombra di Montalbano, abbiamo visto sbocciare - nelle prime annate disputate fra Eccellenza e Serie D da under - e poi maturare settimana dopo settimana sui campi della Promozione. E così non poteva partire che dal suo convinto "" la lunga serie di conferme che il diesse Maurizio Colpo e il presidente Luigi Bertolini, dopo gli arrivi dell'attaccante Michele Pezzato e del difensore Cristian Moscatelli, si stanno assicurando in vista della stagione 2019/20. A presto capitano e buone vacanze!

Un giovane "vecchio" il nostro capitan Pozza, difensore classe 1996, che indosserà la maglia della Prima Squadra gialloneroverde per la 7^ stagione consecutiva fra serie D, Eccellenza e Promozione
Un giovane "vecchio" il nostro capitan Pozza, difensore classe 1996, che indosserà la maglia della Prima Squadra gialloneroverde per la 7^ stagione consecutiva fra serie D, Eccellenza e Promozione

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.
Cerca Notizie

Inserire almeno 4 caratteri