martedì 9 marzo 2021
Eccellenza
Bertolini: "Proposta tardiva sulla ripresa dell'Eccellenza"

All'indomani dell'atteso confronto telematico fra i sodalizi trentini iscritti al campionato di Eccellenza, abbiamo incontrato il presidente Luigi Bertolini per capire cosa potrebbe accadere nei prossimi mesi nel massimo campionato a carattere regionale (che, in questi giorni, ha assunto l'etichetta di torneo "nazionale"). La palla, nel vero senso della parola, è passata proprio alle società che sono state chiamate ad esprimersi sulla possibilità di riprendere, oppure no, nel mese di aprile.

"Su dieci realtà provinciali che partecipano all'Eccellenza - spiega il presidente Bertolini -, soltanto due società hanno votato positivamente per la ripartenza. Gli altri sodalizi, compreso il Mori S.Stefano, hanno manifestato la scelta di terminare qui la stagione 2020/2021. Troppo rischioso ripartire adesso che stiamo vivendo probabilmente il momento più delicato della pandemia, anche sul nostro territorio. Bisognava pensarci in gennaio e programmare una ripartenza nel mese di febbraio, quando tutte le squadre si erano rimesse in moto con la preparazione invernale. Ora è davvero troppo tardi e, non a caso, gran parte della società hanno appoggiato convintamente questa posizione".

Nel frattempo, allo stadio "Comunale", stanno proseguendo gli allenamenti in forma individuale del settore giovanile gialloneroverde. "Fondamentale garantire almeno un po' di svago e dell'attività sportiva a questi ragazzi innamorati del pallone, che sono quotidianamente bombardati solo di brutte notizie. Ma un plauso particolare - conclude il massimo dirigente tricolore - voglio rivolgerlo a dirigenti, allenatori e volontari che, ogni giorno, sono presenti sul campo mettendo a rischio se stessi e pure le loro famiglie!".

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.
Cerca Notizie

Inserire almeno 4 caratteri

Foto e video